Genovese

Genovese

Un piatto tipico napoletano è la genovese , buonissima.
Naturalmente molti cercano di imitarla , aggiungendo vari ingredienti( tipo il sedano) che non riguardano la ricetta originale.
Infatti in realtà la genovese rappresenta una ricetta povera creata con un ingrediente semplice e comune in tutte le case: la cipolla.
Facile da preparare è buonissima.

INGREDIENTI per 4 persone

  • 1 Kg di Cipolle ramate
  • 2 Carote
  • 500 gr. Spezzatino di manzo
  • 500 gr. Fettine di manzo
  • 1 Bicchiere di Vino rosso
  • Olio evo
  • Sale

STRUMENTI

  • Pentola con fondo d’acciaio
  • Coperchio
  • Piatto
  • Coltello
  • Mestolo di legno
  • Stuzzicadenti
  • Scodella


PROCEDIMENTO


Mettiamo l’olio nella pentola su fiamma media e facciamolo riscaldare.
Aggiungiamo lo spezzatino e le fettine ( avvolte su se stesse come involtini e fermate con lo stuzzicadenti) e facciamole rosolare bene su tutti i lati, girando il tutto.


Terminata la rosolatura aggiungiamo il vino e facciamolo evaporare.


Nel frattempo tagliamo le nostre cipolle, prima a metà, poi ogni pezzo in altra metà, ed ancora fino ad avere la cipolla tagliata in pezzetti piccoli, e mettiamoli nella scodella.
Aggiungiamo alla cipolla anche le carote, sempre a pezzetti.
Quando il vino è evaporato aggiungiamo le cipolle , le carote e, dopo aver salato, mettiamo il coperchio e facciamo cuocere a fiamma bassa.

Deve cuocere per 1-2 ore ( controlliamo alzando il coperchio e girando il tutto con il mestolo), fino a quando cioè le cipolle, che intanto diventeranno di colore trasparente, risulteranno cotte.
Quando vediamo che , cotto il tutto, è iniziata ( sempre a fiamma bassa) la rosolatura possiamo aggiungere un bicchiere di acqua, continuando a far cuocere.
Appena il sugo risulterà ristretto potremo gustarlo per condire la pasta ( io preferisco il tipo Ziti rigati a cui aggiungo, non appena scolati e rimessi in pentola, molto parmigiano mischiando il tutto prima di condirli con la salsa genovese).
Naturalmente non mancheremo di gustare la carne cotta, che risulterà tenerissima.

Ti è piaciuta? Condividila o metti un like!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.