Quiche alle zucchine

Quiche alle zucchine

Eccovi una bella alternativa alla solita frittata.
Questa quiche è facilissima da realizzare in pochi passaggi ed assicura un risultato fantastico.
Ottima da servire anche in presenza di ospiti.

INGREDIENTI per 4 persone

  • 1 Rotolo di pasta sfoglia ( rettangolare o tonda dipende dalla teglia che si va ad usare)
  • 7 Uova
  • 1 Porro grande
  • 300 gr Zucchine
  • 150gr. Provola Fresca affumicata
  • ½ bicchiere di Latte
  • Olio evo
  • Sale


STRUMENTI

  • Forno
  • Teglia
  • Padella grande
  • Coltello
  • Forchetta
  • Scodella
  • Tagliere
  • Mestolo di legno

PROCEDIMENTO

Puliamo i porri: sbucciamoli dalla parte esterna e tagliamo la parte di gambo di colore verde ( che buttiamo).
Mettiamo il porro sul tagliere e tagliamolo a fettine sottili.
Aggiungiamo un poco di olio nella padella e, dopo aver messo il porro, portiamola sul fuoco a fiamma media e facciamo rosolare il tutto.
Tagliamo le zucchine a fette non troppo sottili ed aggiungiamole ai porri rosolati,continuando la cottura .
Mischiamo ogni tanto con il mestolo di legno fino a che le zucchine risultano cotte e asciutte.

Nel frattempo apriamo le uova in una scodella e sbattiamole con la forchetta.
Aggiungiamo il latte, il sale, la provola a dadini e le zucchine cotte.
Accendiamo il forno a 200^ e facciamolo riscaldare.
Stendiamo la pasta sfoglia e, con la stessa carta forno su cui è adagiata, mettiamola nella teglia facendo in modo che i bordi rimangano alzati e non si abbassino sul fondo.
Con la forchetta buchiamo tutta la sfoglia.
Mettiamo al centro le uova sbattute ed inforniamo.
Per i primi 20 minuti la teglia deve essere coperta da carta di alluminio( per non far cuocere la pasta sfoglia prima delle stesse uova).
Passato questo tempo leviamo la carta di alluminio e facciamo continuare la cottura fino a che le uova saranno cotte ( per verificare apriamo il forno, facciamo uscire di poco la teglia ed infiliamo la forchetta al centro, se è cotta la quiche la forchetta uscirà pulita, altrimenti inforniamo per un altro po’).
Questa quiche è buona sia calda che fredda ( addirittura il giorno dopo).

Ti è piaciuta? Condividila o metti un like!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *